mercoledì 26 febbraio 2014

Non mi ascolta? Scopriamo l'origine del dialogo


Il partner non ti ascolta? Leggi Il Simposio




Il dialogo è lo strumento di comunicazione più adatto all'interazione umana e più utile per la vita quotidiana. Mi si chiede “Mi dicono di dialogare col partner, ma come si dialoga se dall'altra parte non c'è volontà di ascolto?” Con l’ausilio del dialogo si possono appianare i conflitti, si impara a conoscere chi ci vive accanto, si ascolta la nostra voce e quella altrui. Giusto, ma se lui o lei non mi scolta? Dobbiamo prima di tutto risalire all'origine del dialogo. Direi che Il Simposio può dirci qualcosa di utile. Il Simposio è una delle opere più celebri di Platone, è un banchetto dove si celebra l’Amore a partire da quello fisico per giungere, attraverso la riflessione ed il dialogo appunto, alla rappresentazione più alta ed ideale di Eros. Eros è un dio dall'importanza straordinaria e nel Dialogo vengono descritte le sue implicazioni positive con la realtà umana: dove c’è Eros/Amore c’è pace, serenità e armonia. Una proposta di lettura molto utile se affrontata con la giusta predisposizione: ci troviamo di fronte ad un testo scritto qualche centinaio di anni prima di Cristo ricco di simbologia e con un linguaggio diverso dal nostro, ma ancor valido per noi uomini del terzo millennio. Leggerlo può aiutarci a comprendere molte sfumature del nostro essere. Importante è il discorso di Socrate che dà delle precisazioni al significato dell’amore, esso è prima di tutto amore per qualcosa e non può mai essere amore fine a se stesso. Eros è amore di qualcosa di cui si sente la mancanza. In ultima analisi se l'altro non ci ascolta può dipendere anche da noi: forse non ci poniamo con il desiderio di farci capire, forse parliamo al momento sbagliato quando l'altro ha sonno, fame...o forse Eros è volato via e il non ascolto è solo disinteresse. 

Maria Giovanna Farina www.mariagiovannafarina.it

© Riproduzione vietata


domenica 2 febbraio 2014

Che cosa è l'amore?

Risponde la cantante Selene Lungarella



Cerco una definizione da donare all’Amore: chiudendo gli occhi l’unica visione che riesco ad avere è una pagina bianca in cui il senso è disegnato dalle Emozioni. Potrei probabilmente usare la citazione di qualche poeta o partire da una qualsiasi canzone che ha cercato di coglierne l’essenza; potrei usare la fotografia di un cielo stellato o il respiro di una vita al suo nascere o al suo appassire, nel tempo e nel percorso della nostra storia. Invece mi ritrovo con lo sguardo perso nel vuoto per capire che l’AMORE E’ … TUTTO! L’Amore è tutto ciò che da significato al nostro esistere, che dipinge il nostro vivere quotidiano. 

Il 10 febbraio 2014 Selene sarà a Milano in concerto al Teatro Out Off. 
Per info www.selenelungarella.com