domenica 29 settembre 2013

È solo sesso o è anche amore?

Come ti accorgi che non è solo sesso ma amore?

 
Amore e Psiche di Bouguereau

Al blog è giunta una riflessione/domanda, Rosy vuole sapere come si fa a capire quando è solo attrazione sessuale o c’è di più: è amore. Rispondiamo con le considerazioni tratte dal libro di Francesco Alberoni Lezioni d’amore, ed. BUR.

Come ti accorgi che non è solo sesso ma amore?
…L’amore è sempre possessivo, è sempre geloso. Dice: “Quest’uomo è mio, questa donna è mia e non posso sostituirli con nessun’altro!” Sei stata prima con l’uno e poi con l’altro per provare, per vedere cosa succede. Ma se era un vero amore, per quanto tu abbia incominciato in modo superficiale, per gioco, se ora scopri che lui va a letto con un’altra, ti senti annientata. Quel sesso che prima ti sembrava così facile, così leggero, ora ti appare una catastrofe e lui ha un bel dirti che non era importante perché, se ami, non puoi accettare che lui scelga volontariamente il piacere sessuale con un’altra, invece che con te. Quel tradimento ti rode, ti avvelena.
Francesco Alberoni © Riproduzione vietata

Cosa ne pensate? Qual è la vostra esperienza?


4 commenti:

  1. Credo che in una relazione non possa esistere sesso senza amore, come diceva anche Venditti in una nota canzone. Può esistere il sesso senza amore dell'altro/a in una dimensione auto-erotica o feticistica o mercificata. In ognuno di questi casi si può ipertrofizzare e distorcere, fino alla sofferenza, la naturale costituente narcisistica di cui tutti siamo portatori. Niente di moralmente deplorevole, nessuno può giudicare. Come diceva Pessoa in una splendida poesia d'amore: ognuno ha diritto al suo piacere erotico come crede. E non far male all'altro/a è un obbligo morale che abbiamo verso il mondo. Anche se spesso gli esempi che dal mondo arrivano fanno vacillare questo principio. Per quanto riguarda l'amore il discorso si fa diverso, complesso e lungo. In sintesi, credo che può esistere l'amore senza la dimensione sessuale, che forse definisce un campo semantico più ristretto e angusto rispetto alla dimensione erotica. Tu ami il mondo e non puoi amare me come io vorrei che tu mi amassi, mi raccontava Alda Merini in una delle nostre conversazioni, a proposito di un suo innamorato deluso. Angelo Guarnieri.

    RispondiElimina
  2. E' vero l'amore ti cambia ed è per questo che molti lo temono, purtoppo.
    Claudia

    RispondiElimina
  3. potrebbe essere solo sesso quello occasionale, quello pieno di rischi, quello di cui le persone vanno in cerca per noia "abituale".?
    potrebbe essere amore quando uno non può fare a meno dell'altra, nel rispetto reciproco, nella complicità, nell'intesa?
    bb

    RispondiElimina
  4. Siamo nell'era dell'immagine, la qual cosa rende molto semplice e di grande consumo, rappresentare il sesso e commercializzarne le rappresentazioni, siano esse, soprattutto in verità, a scopo pubblicitario, sia, comunque, per accattivarsi l'attenzione e l'audiens nei confronti di riviste, films, programmi televisivi, siti internet etc. Tutto questo, ovviamente, provoca un grande danno alla realtà dell'amore vero nei confronti della persona amata, e rende possibile distorcere la componente sessuale verso tali fonti rappresentative. Le componenti sessuali vengono anche utilizzate, come sappiamo, per riuscire più facilmente a far carriera, per accaparrarsi un posto di lavoro etc, insomma, tutto questo con l'amore non ha nulla a che fare, tutto questo è arrivismo, la qual cosa, è noto, esiste da sempre. Il tema meriterebbe approfondimenti e analisi ampie, anche perché nel nostro mondo definito civile, si stanno perdendo molti valori: alla base della perdita dei valori, è sempre e soltanto, annotiamolo pure, il denaro e il tornaconto. Bisognerebbe ripensare il mondo in maniera diversa, per riappropriarci dei reali valori umani, diversamente la vedo molto dura... chiaramente noi lavoriamo, rigorosamente noprofit, in questa direzione, anche se in controtendenza. PD

    RispondiElimina