domenica 23 settembre 2012

Filosofia dell'amore erotico


Orchidea erotica, acrilico di Daniela Lorusso


L'amore erotico

Il blog filosofico dell'amore erotico desidera creare un dibattito partendo dal pensiero di Francesco Alberoni sull'amore di coppia. Cos'è l'amore? E l'innamoramento? L'amore può durare? L'amore di coppia è uno stato della realtà in cui due persone si amano e si desiderano anche dal punto di vista erotico. Questo è il nostro punto di partenza con il fine di ri-trovare il vero significato della parola amore nella coppia, al di là che sia etero o omosessuale: perché l'amore è in grado di dare una spinta propulsiva alla nostra esistenza e per trovarlo dobbiamo essere in grado di cercarlo... Innamorarsi è un diritto di tutti, prima di arrendersi al non amore o al solo consumo di sesso è necessario conoscere i benefici di un amore che dura: non importa se per un breve o un lungo periodo, l'importante è sperimentarlo. Sottolineo che non abbiamo pregiudizi nei confronti del sesso fine a se stesso ma si tratta solo di una scelta. Ad allargare questo dibattito contribuiranno opinioni ed esperienze di tanti famosi esperti della scena culturale italiana. Il primo intervento sarà quello del professor Alberoni.


Maria Giovanna Farina, filosofa e consulente filosofico www.mariagiovannafarina.it





Tutti i diritti riservati

4 commenti:

  1. L'Amore erotico è l' AMORE!!! Andando oltre certe barriere mentali dove l'Amore è sesso procreativo e basta, l'Erotismo è la vera arte di far l'Amore. Una sapiente conoscenza del corpo dove le emozioni sono l'essenza stessa della condivisione ed un abbandono di uno nell'altro, reciprocamente, senza la falsa immagine del "dominatore". Figura che estromette la condivisione per sottomettere uno dei due. L'Amore erotico è la vera essenza di un universo emozionale condiviso e consapevole di un trasporto completo; una compenetrazione emotiva che trasporta la psiche nell'ambito dell'intimità in libertà condivisa. L'erotismo è la vivacità dell'Amore, affinché lo stesso, l'Amore, non diventi abitudine perdendo il suo meraviglioso universo.

    RispondiElimina
  2. Grazie per aver dato il via ai commenti...lunedì 1 ottobre 2013 si parte!

    RispondiElimina
  3. Devo fare una piccola premessa autobiografica, risalendo ai miei vent’anni ai tempi dell’università, allora Francesco Alberoni con Innamoramento e amore e E. Fromm con L’arte di amare hanno rappresentato i miei padri spirituali nella relazione con l’altro sesso, non so se è stato un bene o un male ma comunque sia li ringrazio qui pubblicamente.
    Nel testo Alberoni cito: «Due persone che fanno all’amore sono felici di stare insieme, non vogliono prevalere l’una sull’altra, cercano e si danno solo piacere.»
    Non sono d’accordo su quest’affermazione, in quanto in una relazione di tipo sessuale è molto facile che uno dei due partner tenda a prevalere sull’altro, imponendo il proprio modus di vivere la sessualità, la ricerca del proprio soddisfacimento personale diventa più importante che la ricerca comune. Questo non vuol dire che ci sia violenza nella relazione ma un modo indipendente di portare a termine la ricerca del piacere, che passa anche attraverso il soddisfacimento dell’altro.
    Solo l’amore ha il potere di modificare questo approccio al rapporto di coppia. L’amore fa diventare i due progetti un unico progetto condiviso, gli intenti diventano comuni e solo allora fare l’amore non diventa una forma di prevaricazione ma uno scambio paritario di sensazioni e di felicità.

    RispondiElimina
  4. Ecco qui dimostrato come per "parlare bene" bisogna "sapere bene" cosa dire... E Francesco Alberoni sa sempre cosa dire "bene". Ti sei allora accorto, caro Giuseppe 61, che dopo tante parole dette da te sull'argomento, ti sei ricollegato a ciò che Alberoni dice in poche parole? Non me ne volere, però... Con simpatia.

    RispondiElimina